HOME
DOMUS MISERICORDIAE
ATTIVITA' DOMUS MISERICORDIAE
PROGETTO NAZIONALE CARCERE
CAPPELLANI CARCERI CAMPANIA
CONTATTI
LIBERARE LA PENA - "L'ABBRACCIO MISERICORDIOSO"
(CARITAS  - FONDO CEI 8XMILLE ITALIA - PROGETTO CARCERE)


AMBITO TERRITORIALE: Territorio diocesano di Salerno-Campagna-Acerno

DESTINATARI DIRETTI:
Detenuti della Casa Circondariale di Salerno, affidati dal Tribunale di Sorveglianza, con misura alternativa alla pena detentiva (semilibertà, detenzione domiciliare, affidamento in prova ai servizi sociali), detenuti della Casa Circondariale di Salerno con beneficio di permesso premio e imputati che accedono alla misura della messa alla prova (L. 67/2014), con particolare riferimento agli immigrati, le persone senza fissa dimora e, generalmente, in grave situazione di disagio.
 
OBIETTIVI:
Obiettivo generale: diminuzione della recidiva.
Obiettivo specifico: riabilitazione e re-inclusione sociale dei destinatari.
 
ATTIVITÁ
1. SENSIBILIZZAZIONE
Le attività saranno sviluppate con incontri, seminari informativi e formativi, eventi e convegni rivolti a tutti i cittadini, e in particolar modo alle comunità parrocchiali, agli istituti scolastici, ai sacerdoti e agli ordini religiosi della diocesi, alle associazioni di volontariato, alle istituzioni civili etc.
 
2. ACCOMPAGNAMENTO ALLA DETENZIONE DOMICILIARE
Le attività relative alla detenzione domiciliare, condotte in collaborazione con l’Associazione Migranti senza Frontiere (attraverso i suoi volontari carcere ed operatori) e su indicazione dell’UEPE di Salerno, prevedono l'accompagnamento dei detenuti e di eventuali familiari conviventi, in situazioni di disagio, presso il proprio domicilio. Tale accompagnamento fornisce il sostegno psicologico e sociologico, un’offerta di formazione e il soddisfacimento dei bisogni primari.
 
3. HOUSING SOCIALE 
Le attività riguarderanno: assistenza di base (medico, legale, psicologica, spirituale, mediazione culturale); formazione globale (corsi di alfabetizzazione primaria e secondaria, culturali in genere,  artistici, spirituali, etc.); formazione al lavoro (corsi formativi, laboratori e lavoro di gruppo anche in convenzione con enti partner).
Per quanto concerne l'housing, la struttura esistente è la Domus Misericordiae, nata nel 2016 grazie alla collaborazione tra l'Associazione Migranti senza Frontiere, il Cappellano, la Caritas diocesana, la Diocesi, il Comune, il Tribunale di Sorveglianza, la Casa Circondariale e l'U.E.P.E. di Salerno

4. PERMESSI PREMIO 
Ulteriore accompagnamento di housing sociale è fornito a detenuti con beneficio di permesso premio (e degli eventuali familiari), con difficoltà economiche e di dimora, per tutta la durata del permesso, al fine di favorire lo sviluppo delle relazioni e fornire allo stesso tempo assistenza e formazione, per quanto possibile.
Le attività per i permessi premio saranno svolte presso l'immobile 70volte7 in uso all'Associazione Migranti senza Frontiere, di proprietà della Parrocchia Sant'Eustachio Martire in Brignano (Salerno). Tale struttura necessita piccoli adeguamenti per accogliere i detenuti e le famiglie.
 
Site Map